Come scegliere il miglior vino da accompagnare ai biscotti

La tradizione enogastronomica italiana prevede che un buon pasto si concluda sempre in dolcezza, meglio se con vino e biscotti.

Da Nord a Sud, ogni regione propone sulle sue tavole ricette di dolci tipici da assaporare insieme al vino. Si tratta di dolci molto diversi tra loro per storia e preparazioni, ma tutti hanno una caratteristica in comune: hanno bisogno del vino giusto che li accompagni.

Sceglierlo però non è cosa facile!

Proprio per questo abbiamo raccolto in questo articolo tutte le nostre conoscenze per spiegarti come fare!

 

Qual è il biscotto ideale da accompagnare al vino a fine pasto?

Baicoli, ciambelline, tozzetti, cantucci, mostaccioli… sono solo alcuni dei biscotti con cui, sulle tavole italiane, si concludono sontuosi o umili pasti, accompagnati dal vino.

Sono dolci semplici e frugali, che riportano tra i commensali i profumi e i sapori di una volta, delle merende in campagna e delle cucine delle nonne.

Non si tratta quindi di semplici dessert, ma di vere e proprie epifanie del gusto e della convivialità che è opportuno far risaltare con il vino adatto.

In questo contesto, non è possibile descrivere le caratteristiche di ogni biscotto da fine pasto della tradizione regionale italiana.

Quello che possiamo fare, però, è raccontarti le loro caratteristiche comuni, cominciando dagli ingredienti.

Generalmente queste dolci ricette di origine contadina prevedono l’uso di ingredienti semplici – farina, zucchero, uova e burro – che vengono poi arricchiti con vere e proprie prelibatezze:

  • spezie come cannella, finocchietto o anice;
  • frutta secca come mandorle, nocciole, pistacchi e noci;
  • frutta disidratata come uvetta e fichi;
  • e poi, immancabili, miele e cioccolato.

Grazie a questi componenti e le cotture in forno, il biscotto è croccante, friabile e ha un gusto dolce ma non stucchevole.

Per questo motivo, a fine pasto, ha bisogno di un vino che sappia arrotondare il suo sapore ricco e classico mentre ne ammorbidisce il morso, perché no, anche inzuppandolo.

Il compito del vino e dei biscotti è, in fin dei conti, quello di concludere un pranzo o una cena nel migliore dei modi, lasciando un bel ricordo ai commensali.

 

vino-cantucci

 

 

Quale vino scegliere per accompagnare i biscotti?

Adesso che ti abbiamo raccontato quali sono le caratteristiche comuni ai tanti tipi di biscotti secchi da fine pasto della tradizione italiana, ci sembra opportuno parlarti di ciò che conosciamo meglio: il vino.

 

Le caratteristiche organolettiche

Se per quanto riguarda i biscotti adesso è ben chiaro quali portare in tavola, è il momento di passare al vino per imparare a sceglierlo e abbinarlo con cura.

La prima cosa su cui vorremmo farti riflettere sono il gusto e il profumo di un vino adatto ad accompagnare i biscotti secchi.

Innanzitutto, se si parla di gusto, il vino deve essere dolce.

Questo perché i biscotti hanno bisogno di un vino che non scompaia al primo sorso ma che anzi riesca a sostenere la delicata dolcezza di tutti gli ingredienti, completandola.

Dovrai scegliere vini da uve passite, con una naturale ed elevata concentrazione di glucosio e dovrai quindi portare in tavola un vino dolce e liquoroso, il cui residuo zuccherino superi i 50 gr/l e che, non essendo stato filtrato, mantenga anche una buona corposità.

Al palato, questo vino avrà una consistenza vellutata e avvolgente, capace di equilibrare la croccantezza delle frolle e di arrotondarne i sapori.

Il vino per i biscotti deve poi essere in grado di anticipare e accompagnare le note olfattive del dessert.

Scegli un vino in cui spezie, frutta e fiori sono in armonia con gli ingredienti utilizzati per i biscotti, riuscendo a sdrammatizzare le sue stesse note alcoliche.

Poi, per evitare un assaggio piatto, questo vino dovrebbe anche avere la giusta acidità che ne mitighi gli zuccheri, evitando la sensazione di stucchevolezza al palato.

Porta quindi sulla tua tavola Marsala, Moscato, Malvasia, Passito, Sherry o Porto, che sono vini che meglio si accompagnano ai biscotti secchi.

 

Esistono abbinamenti sconsigliati?

Se queste sono le nostre indicazioni su vino e biscotti da abbinare, eccoti due categorie di vino da evitare con i dolci secchi.

 

I vini amabili e meno zuccherati

Sono vini con meno di 50 gr/l di zucchero e meno capaci di accompagnare i biscotti secchi a fine pasto; preferibile è il loro abbinamento con dolci lievitati e arricchiti da creme.

 

I vini spumanti

Caratterizzati da elevata effervescenza e da un sapore più secco, andrebbero abbinati a piatti non dolci, soprattutto se di tipo dry o extra dry.

Sono invece perfetti con dessert al cucchiaio e cremosi se dolci.

 

Queste sono linee guida generali sull’abbinamento di vino e biscotti secchi che puoi fare tue già da adesso per allietare la fine di ogni pasto. Ricorda però che c’è sempre spazio per sperimentare in tavola e provare nuovi sapori!

Ti consigliamo quindi di assaporare le produzioni tipiche di Gambellara e di scoprire tutti i raffinati abbinamenti dei nostri vini.

Vuoi conoscerne la storia?

Vienici a trovare in cantina, potrai passeggiare tra i nostri vigneti e degustare i nostri vini!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *